Stress da lavoro – Chewing Calm

Troppi pensieri e preoccupazioni? È un circolo vizioso: ansie e paure non fanno altro che alimentare lo stress e farti perdere la concentrazione. Come rilassare la mente? Imparare a farlo è fondamentale per il tuo benessere per lavorare al meglio e ottenere i risultati prefissati.

Come rilassare la mente: ritrovare il benessere in 3 semplici step

Capire come rilassare la mente e averne il controllo non è difficile. Basta mettere in atto una serie di semplici accorgimenti. Ricordati che la qualità dei tuoi pensieri influisce in ogni attività e sfera della tua vita. Ecco perché è importante averne cura e coltivare buone pratiche per contrastare agitazione e condizionamenti negativi.

Come rilassare la mente dai pensieri in 3 step

Concentrati su una parola, una figura, un’immagine che ti evoca un grande senso di calma e di tranquillità e fissala nella tua mente per qualche secondo. Ripeti l’esercizio finché non senti che la tensione che avvertivi si è allentata. Questo può essere un primo passo per comprendere come rilassare la mente, soprattutto quando lo stress avanza e non ti fa essere al massimo della forma fisica e psicologica. Puoi anche pensare a qualcosa di neutro che non susciti in te alcuna emozione: la lista della spesa, il colore della parete di fronte a cui sei seduto, l’elenco dei vicini di casa o dei colleghi del tuo ufficio. Ti aiuterà a tranquillizzarti. Un altro suggerimento è quello di respirare profondamente a occhi chiusi e buttare fuori l’aria: serve a ritrovare il controllo.

Come combattere lo stress emotivo

Spesso, nella vita, si devono affrontare situazione difficili e periodi pesanti sui quali, magari, non si può agire direttamente: un cambiamento improvviso e non voluto, un lutto, un trasferimento, una rottura sentimentale solo per fare qualche esempio. In questi casi focalizzarsi su come rilassare la mente è fondamentale per scongiurare un possibile burnout che porterebbe a un collasso psico-fisico dalle serie conseguenze sulla propria salute. Quando si vive un forte stress emotivo, non potendo intervenire direttamente sulle sue cause, è utile concentrarsi sulle stesse emozioni, puntando a modificare la maniera in cui viene percepito soggettivamente il problema. Può servire riflettere sul fatto che tutto è di passaggio e che se oggi ci sono determinate condizioni che non fanno stare bene, non è detto che sia sempre così e che non si possa tornare a stare meglio.

Cosa fare per rilassarsi: 3 spunti

Recuperare benessere deve essere un obiettivo fondamentale giorno dopo giorno, partendo dalle piccole cose. Come rilassare la mente dopo una pesante giornata lavorativa? Concediti una coccola: un dolcetto, una bevanda calda, un bagno rigenerante, un massaggio, una telefonata con una persona cara. Recupera un hobby che magari hai accantonato, ma che può aiutarti a distrarti e a divertirti. Non basta? Vuoi sapere cosa fare per rilassarsi se il resto non ha ancora funzionato? Prova anche con la musica. Esistono i cosiddetti rumori bianchi che sono dei veri toccasana da questi punti di vista, ovvero suoni continui, ripetitivi, che comprendono tutte le frequenze, con una simile intensità: quelli delle onde del mare, di un getto d’acqua o di una cascata, del phon. Li trovi anche online, da ascoltare a un volume non troppo alto.

Chewing Calm contro lo stress da lavoro

Pensi di sentire affaticamento e spossatezza a causa dello stress da lavoro? Hai perso un po’ di lucidità mentale e di concentrazione? Oltre a provare con gli esercizi proposti, potresti aiutarti anche con anche un rimedio naturale da assumere durante il giorno. Chewing Calm fa al caso tuo: è un integratore alimentare in chewing gum che favorisce il rilassamento e il benessere mentale. È una gomma base 100% naturale e biodegradabile, con formula vegana. È composto da varie componenti attive quali melissa, biancospino, mirtillo nero, teanina, biotina, gaba, vitamine del gruppo B, coenzima Q10. Il pack è riciclabile. Torna a stare bene. Per acquistare Chewing Calm clicca qui.

Vuoi sapere quali sono i rischi dello stress da lavoro? Clicca qui.

Menu