Glutammina e insonnia – Chewing Calm

Forse ti sarà capitato di sentire qualche persona che ha disturbi del sonno dire che prende, in vari modi disponibili e naturali, la glutammina. Glutammina e insonnia: che relazione c’è tra le due?

Glutammina e insonnia: come combattere i disturbi del sonno

Stiamo parlando di un aminoacido presente nel nostro corpo, importante, in particolare, per i nostri muscoli, ma non solo. In generale, si tratta di una sostanza nutritiva che gioca preziosa per il benessere psicofisico. Può essere assunta attraverso alcuni cibi specifici, che troverai nei prossimi paragrafi, ma anche sottoforma di integratori alimentari, in compresse o in polvere. In questo modo puoi anche aggiungerla a infusi e frullati. Glutammina e insonnia: perché la prima viene consigliata prima di dormire o dopo uno sforzo fisico intenso? È una sostanza, una volta introdotta nell’organismo, va a nutrire istantaneamente linfociti e macrofagi che si trovano nell’intestino, dando benessere e rafforzando le difese immunitarie.

Che cos’è la glutammina

La glutammina è un aminoacido naturalmente presente nelle proteine umane. Può essere descritta come una sorta di mattone che aiuta a formare le proteine muscolari. Glutammina e insonnia: quando si hanno problemi di sonno e si fatica a riposare bene, è possibile che venga consigliata l’assunzione della prima perché è coinvolta in numerosi processi fondamentali dell’organismo, soprattutto in condizioni di stress.  Che cos’è la glutammina? Questo aminoacido è anche una fonte importante di carbonio e azoto per le cellule e viene utilizzata come materiale di partenza per sintetizzare altri aminoacidi e glucosio. In base ad alcune ricerche, inoltre, sembra che i suoi livelli diminuiscano in presenza di alcune forme tumorali.

Glutammina prima di dormire: a chi è consigliata

Abbiamo esordito dicendo che la presenza di questa sostanza aiuta a dormire meglio. Come mai? Perché bassi livelli di glutammina e insonnia vanno di pari passo? Quando la glutammina scarseggia o manca proprio nel nostro organismo, il sonno ne risente a causa di una tossina come l’ammoniaca, che si crea nella degradazione delle proteine e rallenta o affatica la respirazione delle cellule. L’ammoniaca si accumula anche quando il fegato è sovraccaricato da un’attività intensa che è chiamato a svolgere. La glutammina, come altre sostanze quali l’ornitina e l’arginina, svolge un’azione detox andando a stimolare la funzionalità epatica e agevolando la trasformazione dell’ammoniaca in urina. Come ci si può regolare per l’assunzione di glutammina prima di dormire? Ricorda che tra i 3 e i 18 anni di età non dovrebbero essere superati 0,7 grammi per chilo di peso corporeo al giorno. In generale nel caso di un adulto non bisogna andare oltre i 40 grammi al giorno.

Quando assumere la glutammina: a chi è consigliata

Stimolare in modo costante la produzione di glutammina nel nostro organismo e tenerne sempre alti i livelli sono azioni che aiutano in generale a essere più efficienti e più reattivi. Ma anche a dormire meglio. Glutammina e insonnia: in che modo assumere questa sostanza se deve essere integrata e rafforzata nell’organismo? Per quanto riguarda l’alimentazione trovi questo aminoacido in cibi come latticini, salmone e cibi fermentati come il miso. Alternativamente puoi ricorrere a integratori naturali. La mancanza o scarsità di glutammina provoca affaticamento mentale, un peggioramento del funzionamento del sistema nervoso causato dalla disidratazione dei muscoli. Quando assumere la glutammina? È consigliata in particolare agli sportivi, a chi è sottoposto a sforzi prolungati e si ritrova ad affrontare situazioni particolarmente stressanti.

Glutammina e insonnia: Chewing Calm

Oltre a prendere la glutammina prima di dormire senti che hai bisogno di un aiuto in più? Vuoi un respiro zen istantaneo? Prova Chewing Calm. Si tratta di un integratore alimentare in chewing gum che favorisce il rilassamento e il benessere mentale. Ha una gomma base 100% naturale e biodegradabile, con formula vegana. È composta da varie componenti attive quali melissa, biancospino, mirtillo nero, teanina, biotina, gaba, vitamine del gruppo B, coenzima Q10 oltre alla glutammina, per l’appunto. Il pack è biodegradabile. Lo trovi disponibile in diverse versioni: “Take it easy” (2 confezioni, 9 chewing gum), “Total relax” (4 confezioni, 9 chewing gum), “Hakuna Matata” (8 confezioni, 9 chewing gum) o, ancora, il kit Regalo Anti-stress (4 lezioni yoga + 1 tappetino + 3 confezioni Chewing Calm + 1 shopper). Clicca qui.

Vuoi saperne di più su come assumere la glutammina? Clicca qui.

Menu