Ansia da stress sintomi – Chewing Calm

Lo stress è una reazione fisiologica del nostro organismo. Una condizione del genere intensa, duratura o non gestita correttamente può portare a soffrire di ansia da stress e sintomi fisici, psichici e cognitivi, con conseguenze anche serie sull’organismo. Secondo diversi studi, inoltre, lo stress può peggiorare alcune patologie già presenti.

Ansia da stress, sintomi e rischi: dalla perdita di peso ai disturbi gastrointestinali

Ansia da stress e sintomi: mal di testa, fastidi allo stomaco, aumento della pressione sanguigna, dolore al petto e disturbi del sonno possono essere alcuni dei campanelli d’allarme con cui il corpo e la mente vogliono attirare la nostra attenzione. In questo modo il corpo ci fa capire che dobbiamo rallentare i ritmi e arginare e prevenire, quando possibile, certi stati emotivi.

Ansia cronica e disturbi gastrointestinali

Lo stress è una condizione complessa, determinata da sollecitazioni sfavorevoli esterne e/o interne all’organismo, che compromette il mantenimento dell’equilibrio fisiologico e psicologico a più livelli di intensità e gravità. L’apparato gastroenterico è sicuramente uno dei primi a risentire gli effetti di ansia da stress e sintomi. Le principali manifestazioni negative a carico di stomaco e intestino possono comparire e, se già presenti, peggiorare se la situazione di agitazione, tensione e irrequietezza tende a protrarsi nel tempo. Ansia cronica e disturbi gastrointestinali: quando si è particolarmente tesi e si continua a esserlo nel lungo periodo si possono avere difficoltà digestive come senso di pesantezza, bruciore di stomaco, gonfiore e dolori addominali, eruttazioni e meteorismo, talvolta accompagnati anche da nausea e vomito, oppure seguiti da alterazioni del transito intestinale, come stitichezza o, all’estremo opposto, malassorbimento e diarrea.

Ansia, stress e perdita di peso: quando preoccuparsi

La possibilità di alimentarsi correttamente e i processi digestivi sono tra le prime funzioni a incepparsi e bloccarsi quando si è alle prese con ansia da stress e sintomi correlati. Prolungate condizioni di stress e di ansia possono portare a una perdita di peso incontrollata dovuta alla mancanza di appetito e all’incapacità di trovare piacere a svolgere attività normali come mettersi a tavola e godersi un pasto. Ansia, stress e perdita di peso: quando è il caso di cominciare a preoccuparsi? Come segnalano molti medici ed esperti del settore sanitario se si verifica un dimagrimento di 5 kg o pari al 5% del peso corporeo in meno di 6-12 mesi occorre consultare il medico di base o uno specialista.

Stress e stomaco: gli effetti

Ti trovi a correre durante le tue giornate da una parte all’altra o, se non devi muoverti, comunque sei in perenne affanno, sempre legata/o all’orologio e alla preoccupazione di non fare tutto in tempo? Ansia da stress e sintomi relativi possono provocare anche un cambiamento del metabolismo, in particolare a tutto il tubo digerente, favorendo disturbi di digestione e di irregolarità dell’alvo. Stress e stomaco, che relazione c’è tra l’uno e l’altro? Il primo può causare un’alterazione del secondo a livello dei processi digestivi, portando a una maggiore produzione di succhi gastrici, come accade nel reflusso gastroesofageo, e a disfunzioni intestinali.

Ansia da stress, sintomi e Chewing Calm

Le tue giornate sembrano diventate infinite e sono molto pesanti? Non hai più tanta voglia di fare cose che ti sono sempre piaciute e fatichi a reagire anche al più piccolo dei contrattempi? Forse dovresti correre ai ripari e contrastare e prevenire l’ansia da stress e i sintomi relativi. Se avessi bisogno di un respiro zen immediato prova Chewing Calm, l’integratore alimentare in chewing gum che favorisce il rilassamento e il benessere mentale. È una gomma base 100% naturale e biodegradabile, con formula vegana che comprende numerose componenti attive come melissa, biancospino, mirtillo nero, teanina, biotina, gaba, vitamine del gruppo B, coenzima Q10. Il pack è riciclabile. Acquistalo ora cliccando qui.

Vuoi saperne di più sull’ansia da stress lavorativo? Fai un clic qui.

Menu